Seleziona una pagina

Storia

Le tracce più antiche suggeriscono che Innsbruck è stata insediata per la prima volta durante l’età della pietra. Nel IV secolo i Romani istituirono l’esercito nella stazione di Veldidena (oggi Wilten) a Oenipons (Innsbruck), per presidiare la strada commerciale Verona-Brennero-Augusta.

Il termine “Innsbruck” risale al nome “Pontum oeni” o “oeni Pons”, che in latino significa ponte (pons) negli Inn (Oenus). Lo stemma del 1267 mostra una vista dall’alto del ponte Inn. Il percorso attraverso il Passo del Brennero costituiva allora un mezzo di trasporto e collegamento tra il nord e il sud, e la via più facile attraverso le Alpi. I guadagni generati dalla stazione di transito hanno permesso alla città di fiorire.

Innsbruck divenne la capitale del Tirolo nel 1429 e nel XV secolo la città divenne un centro di politica europea. La città ha beneficiato della presenza dell’imperatore Massimiliano I come si può vedere ad esempio nel cosiddetto Hofkirche. Trattasi di un monumento funebre per Massimiliano, il quale è stato progettato e costruito in parte dai suoi successori. Il cenotafio insieme agli statuti di bronzo degli antenati reali dell’imperatore asburgico costituisce uno dei principali monumenti artistici di Innsbruck.

Nel 1564 Ferdinando II, Arciduca d’Austria ricevette la sovranità sui beni del Tirolo austriaco. Si era fatto costruire un castello ad Ambras dove teneva le sue collezioni rinascimentali uniche al giorno d’oggi, principalmente parte del Kunsthistorisches Museum di Vienna. Fino al 1665 una Stirpe della dinastia asburgica ha governato a Innsbruck con un tribunale indipendente. Nel 1620 il primo teatro d’opera a nord delle Alpi è stata realizzato a Innsbruck (Dogana).

Durante le guerre napoleoniche il Tirolo venne ceduto alla Baviera, alleato della Francia. Andreas Hofer ha guidato un esercito di contadini tirolesi alla vittoria del Berg Isel contro le forze franco-bavarese, e poi ha fatto di Innsbruck il centro della sua amministrazione. L’esercito franco-bavarese più tardi ha invaso di nuovo il Tirolo e fino al 1814 Innsbruck faceva parte della Baviera. Dopo il Congresso di Vienna ritornò in mano all’Austria. L’eroe tirolese Andreas Hofer fu giustiziato a Mantova: i suoi resti sono stati restituiti a Innsbruck nel 1823 e sepolti nella chiesa francescana.

Tra il 1943 e l’aprile 1945, Innsbruck ha sperimentato 22 bombardamenti e subìto ingenti danni. L’Innsbruck-Reichenau campo di concentramento KZ si trovava qui.

02.39523309Lun-Ven | 9.00-18.00

327.1493890Sempre attivo

327.1493890Lun-Sab | 9.00-19.00

info@mercatinidinatale.comSempre disponibile

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter!
x

Informativa sui cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.